Menu

Potere e Politica, il calendario degli incontri

Pubblichiamo qui di seguito il calendario delle lezioni mattutine e delle conversazioni serali. A breve sarà disponibile su questo sito la locandina. In allegato trovate il calendario in formato pdf, che potrete scaricare e conservare sui vostri pc, telefoni e tablet. E cliccando qui potete effettuare l'iscrizione in meno di un giro d'orologio.

Read more...

Scuola 2011

Un'edizione in cui si è davvero visto il senso di quello che avevamo intenzione di costruire e abbiamo costruito, 5 giorni di autentica comunità filosofica, 5 giorni in cui anche quelli che all'inizio ci sembravano contrattempi insuperabili si sono trasformati in occasioni nuove di dialogo. Insieme alla locandina con il programma dell'evento e al resoconto trovate un articolo della nostra carissima amica Maria Merante.

Read more...

"Potere e politica" oltre la fine della storia

Questo articolo dedicato ad alcune delle questioni che saranno al centro della quinta edizione della Scuola Estiva è apparso sul numero di maggio del periodico indipendente "Fatti al cubo" diretto da Daniela Ielasi.

L’uomo giunto alla fine della storia revoca in questione la propria natura, a cominciare dalla predisposizione ad agire da animale politico. Questo vuole l’ideologia postmoderna col suo adagio sulla compiuta realizzazione dell’opera dell’uomo in ogni ambito dell’esperienza. Tuttavia, la fine di un paradigma non coincide con il ritirarsi del mondo tutto intero. Altre forme di vita possono essere concepite. Una fine, dai caratteri decisi, è attribuita alla politica, nella misura in cui essa ha cessato di essere il luogo deputato alla sovranità. Nella spoliticizzazione dell’epoca contemporanea il potere è transitato dalla sfera della prassi pubblica a quella degli interessi privati, dalla polis all’oicos, dal politico all’economico.

Read more...

Natoli si racconta: "La filosofia è un ethos"

In un'intervista apparsa sul sito web di MicroMega lo scorso 30 gennaio, Salvatore Natoli ripercorre il suo itineraio filosofico dagli anni della formazione liceale e universitaria fino alla fase matura in cui concepisce un'etica del finito, intesa come tratto saliente della forma di vita umana che quotidianamente ha da cavarsela con i fatti, spesso dolorosi, del proprio mondo-ambiente. Natoli, voce importante della filosofia italiana contemporanea, dopo aver partecipato alla seconda edizione della Scuola Estiva, tornerà quest'anno a Roccella per discutere di Potere e Politica.

di Carlo Crosato

Per cominciare, potrebbe essere interessante indagare la sua “provenienza filosofica”. Di educazione religiosa – come dichiara rispondendo alle puntuali domande di Francesca Nodari, in La mia filosofia[1]–; ma fra i suoi riferimenti accademici primari troviamo Severino. Da un punto di vista contenutistico, come le riflessioni severiniane hanno influenzato il suo percorso filosofico?

Giovane liceale, religiosamente motivato non fosse altro che per ambiente e formazione, ritenevo che l’atteggiamento filosofico esigesse di prendere in considerazione le obiezioni degli avversari per dare adeguata giustificazione alle proprie convinzioni e certezze.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se continui ad utilizzare questo sito accetti la cookies policy.