Menu

Giuseppe Cantarano

576350 380788775290515 759679601 n

Curriculum studiorum
 1986: Il 10. 03.: si laurea in Filosofia con 110/110 e lode presso l’Università “La Sapienza” di Roma. La preparazione e la stesura della tesi di laurea avviene presso l’Albert Ludwigs Universitat di Freiburg; inizia un lavoro di ricerca sulle forme dello sciopero, sotto la supervisione di Vittorio Foa;
1987: è borsista al corso del prof. H. G. Gadamer presso l’Istituto italiano per gli studi filosofici. Scuola di studi superiori di Napoli;
1988: inizia a collaborare alla “Rivista di studi filosofici Il Cannocchiale”, di Roma;
1989: entra a far parte del comitato di redazione della rivista mensile “Tempo Presente”, di Roma e inizia a collaborare alla rivista mensile “Leggere”, di Milano;
1990: inizia a collaborare alla rivista mensile “L’Indice”, di Torino; diventa segretario particolare di Pietro Ingrao;
1991: inizia a collaborare regolarmente alle pagine culturali del quotidiano “L’Unità”; entra a far parte del comitato di redazione della “Rivista di studi filosofici Il Cannocchiale”; diventa ricercatore presso il “Centro per la riforma dello Stato” ( Roma ), presieduto da Pietro Ingrao e diretto da Pietro Barcellona. Nel gruppo di ricerca del Crs si occupa di teoria della politica e dello Stato, partecipando nel corso degli anni a seminari e convegni nei quali è anche relatore;
1992: vince due concorsi di Stato per l’abilitazione all’insegnamento di Storia e filosofia nei Licei e di Materie letterarie; inizia a collaborare alle pagine culturali del quotidiano “L’Indipendente” dirette da Angelo Bolaffi; inizia a collaborare alla rivista “Democrazia e Diritto” di Roma; 
1993: diventa insegnante di ruolo in Storia e filosofia presso il Liceo Ginnasio di Sezze ( LT ); inizia a collaborare alla rivista mensile “Fuori Linea”, diretta da Fausto Bertinotti; entra a far parte del comitato scientifico della rivista “Democrazia e Diritto”;
1993-1996: svolge attività seminariali e di ricerca presso la cattedra di Filosofia politica dell’Università di Roma “Tor Vergata”;
1997-1999: lavora alla costituzione dell’archivio privato di Pietro Ingrao; 
2000: inizia a collaborare alle pagine culturali de “Il Giornale”;
2001: entra a far parte del comitato direttivo del “Centro per la filosofia italiana”;
2002: entra a far parte del comitato di redazione de “Il Contributo. Rivista di filosofia” “del “Centro per la filosofia italiana”;
2003: diventa segretario nazionale del “Centro per la filosofia italiana”; 
2004: diventa segretario della “Biblioteca dei filosofi italiani” del “Centro per la filosofia italiana” diretta da Massimo Cacciari; ottiene un riconoscimento speciale al Premio di Filosofia “Viaggio a Siracusa”, presieduto da Remo Bodei e Umberto Curi, con il libro La comunità impolitica;
2005: vince il Dottorato di ricerca in Teoria e storia della storiografia filosofica presso l’Università della Calabria – Dipartimento di Filosofia - e si mette in aspettativa dal Liceo per motivi di studio.
2006: svolge attività di ricerca e seminariali presso l’Università della Calabria – Dipartimento di Filosofia. Dove cura – insieme alla Direzione del Dottorato – un ciclo annuale di incontri con i filosofi italiani, che ha per tema la loro autobiografia intellettuale;
2008: nel mese di febbraio consegue il Dottorato in Teoria e storia della storiografia filosofica, discutendo la sua tesi con la commissione composta dai professori Gianfranco Dalmasso, Pio Colonnello e Aniello Montano;
dal 15 aprile è ricercatore presso il Dipartimento di Filosofia dell'Università della Calabria
Nel corso degli anni ha partecipato, in qualità di relatore e docente, a diversi seminari, lezioni, convegni nazionali e internazionali, organizzati dalla Società Filosofica Italiana, dal Centro per la Filosofia Italiana, dal Centro per la Riforma dello Stato e da una serie di Università e di istituti nazionali e internazionali di cultura. 
 
Interessi di ricerca
Studia il nichilismo nella filosofia italiana contemporanea nelle sue implicazioni politiche ed estetiche;
studia il fenomeno della spoliticizzazione e dell'antipolitica.
studia il rapporto tra comunità, nichilismo e individuo. 
Si occupa dell'idea di salvezza nella storia della filosofia e della spiritualizzazione del Politico
 
Premi ed altri riconoscimenti accademici
Il 26 marzo 2004 ha ottenuto un riconoscimento speciale al Premio di Filosofia "Viaggio a Siracusa" - comitato scientifico presieduto da Remo Bodei e Umberto Curi - per il libro La comunità impolitica. prefazione di Roberto Esposito;
 
Appartenenza a società e comitati scientifici
Direttore della Scuola Estiva di Alta Formazione in Filosofia “Giorgio Colli” di Roccella Jonica
Segretario nazionale del Centro per la filosofia italiana:
comitato di redazione della Rivista di studi filosofici "il cannocchiale";
comitato di redazione della Rivista del Centro per la filosofia italiana "Il contributo";
comitato di redazione della rivista "tempo presente";
comitato scientifico della rivista "democrazia e diritto"
membro del comitato scientifico della Scuola estiva di alta formazione in filosofia ( Roccella Jonica ), insieme a Massimo Cacciari, Gianni Vattimo, Umberto Curi, Roberto Esposito, Salvatore Natoli, Sergio Givone
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se continui ad utilizzare questo sito accetti la cookies policy.