Menu

Natoli si racconta: "La filosofia è un ethos"

In un'intervista apparsa sul sito web di MicroMega lo scorso 30 gennaio, Salvatore Natoli ripercorre il suo itineraio filosofico dagli anni della formazione liceale e universitaria fino alla fase matura in cui concepisce un'etica del finito, intesa come tratto saliente della forma di vita umana che quotidianamente ha da cavarsela con i fatti, spesso dolorosi, del proprio mondo-ambiente. Natoli, voce importante della filosofia italiana contemporanea, dopo aver partecipato alla seconda edizione della Scuola Estiva, tornerà quest'anno a Roccella per discutere di Potere e Politica.

di Carlo Crosato

Per cominciare, potrebbe essere interessante indagare la sua “provenienza filosofica”. Di educazione religiosa – come dichiara rispondendo alle puntuali domande di Francesca Nodari, in La mia filosofia[1]–; ma fra i suoi riferimenti accademici primari troviamo Severino. Da un punto di vista contenutistico, come le riflessioni severiniane hanno influenzato il suo percorso filosofico?

Giovane liceale, religiosamente motivato non fosse altro che per ambiente e formazione, ritenevo che l’atteggiamento filosofico esigesse di prendere in considerazione le obiezioni degli avversari per dare adeguata giustificazione alle proprie convinzioni e certezze.

Leggi tutto...

Bodei, immaginare altre esistenze

di Giuseppe Cantarano
L'ultimo, bel libro di Remo Bodei («Immaginare altre vite», Feltrinelli) si interroga su una questione cruciale della nostra esistenza. Quella dell'identità personale. Poiché ciascuno di noi non si accontenta solamente di vivere. Di esistere, diciamo così, biologicamente. Ma aspira ad una vita migliore.
Leggi tutto...

Santa perseveranza. Il filosofo Natoli recupera una virtù «fuori moda»

«In una società dove manca la certezza del futuro abbiamo bisogno di credere in qualcosa e impegnarci per essa»
di Giuseppe Cantarano
 
Ci sono delle parole, nel nostro personale vocabolario, che lentamente - e quasi impercettibilmente - cadono in oblio. Non ne facciamo più uso. Perché sono delle parole dentro cui non riecheggia più il suono di quel mondo che vorremmo catturare. Parole che non incrociano, non afferrano più la nostra esperienza.
Leggi tutto...

Potere e Politica. Scuola Estiva di Alta Formazione in Filosofia "Giorgio Colli"

Giunta al quinto anno di vita, la nostra Scuola non smette di guardare ai nodi che intessono le nostre esistenze in modo problematico. Quest’anno interrogheremo l’enigmatico rapporto che lega potere e politica insieme a Remo Bodei, docente alla UCLA di Los Angeles; Roberto Esposito, docente presso l’Istituto Italiano di Scienze Umane di Firenze e di Napoli e presso l’Orientale di Napoli; Giuseppe Cantarano, docente all’Università della Calabria di Rende e Direttore della Scuola “Giorgio Colli”; Salvatore Natoli, professore all’Università degli Studi di Milano Bicocca; Luca Parisoli, professore presso l’Università della Calabria di Rende.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se continui ad utilizzare questo sito accetti la cookies policy.